Logo Istituto Tecnico Statale Leonardo Da Vinci Istituto Tecnico Statale

Leonardo Da Vinci
Borgomanero
Istituto Tecnico Statale Leonardo da Vinci - Via Aldo Moro 13, 28021 Borgomanero (NO)
Codice meccanografico: NOTF02000R - Codice fiscale: 82003670039 - Posta elettronica: notf02000r@istruzione.it
Alternanza Scuola Lavoro

SEZIONE IN FASE DI AGGIORNAMENTO PER L'ANNO SCOLASTICO 2019-20

L’alternanza scuola-lavoro è stata introdotta con legge n. 107/2015 allo scopo di creare un collegamento della scuola con il mondo del lavoro. In particolare sono stati previsti percorsi di alternanza negli ultimi tre anni della scuola secondaria di secondo grado, che possono essere svolti dagli allievi durante la sospensione delle attività didattiche e quindi anche nel periodo delle vacanze estive.

Nelle classi interessate è stato individuato un Tutor Scolastico (un docente) con il compito di:

- Contattare le aziende (strutture) disponibili a ospitare allievi in alternanza;

- Gestire le relazioni con il contesto in cui si sviluppa l’esperienza di alternanza scuola-lavoro, rapportandosi con il tutor esterno o aziendale;

- Assistere e guidare lo studente nei percorsi di alternanza, verificandone, in collaborazione con il  tutor esterno, il corretto svolgimento.

L’Istituto Tecnico "Leonardo Da Vinci" per l’espletamento delle pratiche dell’alternanza (redazione del Progetto Formativo e di Orientamento e della Convenzione) si avvale di due docenti alle quali aziende e associazioni possono rivolgersi per dichiarare la propria disponibilità a ospitare allievi, il numero degli allievi e le mansioni alle quali saranno destinati.
Le predette docenti cureranno la trasmissione della richiesta ai Tutor Scolastici.

La prof.ssa Paola Veronesi è la docente responsabile dell’Alternanza Scuola-Lavoro.

 

TUTOR SCOLASTICI   A.S. 2018/2019

Settore ECONOMICO

3^ A  AFM

5^ A  AFM

ZACCHI ROSSANA

3^ A  RIM

5^ B  AFM

VERONESI PAOLA

3^ TUR

INZAGHI SILVANA

4^ A  AFM

LUONGO ANTONIO

4^ B  AFM

SIMONOTTI GRAZIANO

4^ TUR

ERBETTA MARIA

5^ A  TUR

CERATTI MARIO

5^ B  TUR

PIZZUTO IVAN

 

Settore TECNOLOGICO

3^ GRA

5^ B GRA

ARPAIA ANITA

3^ A INFO

MASETTA MAURIZIO

3^ B INFO

FONTANA ELISA

3^ CHI

5^ CHI

PERSICO PAOLA

3^ ELET

5^ ELET

DI CARLO MICHELE

3^ A MECC

SCHILIRO’ FRANCESCO

3^ B MECC

MIGLIARETTI LUIGI

4^ GRA

5^ A GRA

AGARLA MATTEO

4^ A INFO

CERRI MARTA

4^ B INFO

GATELLI VILMA

4^ CHI

ZIROTTI CARLO

4^ ELET

RANZINI RHUPER

4^ A MECC

FORNARA ANDREA

4^ B MECC

MANNARINO FRANCESCO

5^ INFO

LORENZINI ALESSANDRO

5^ A MECC

3^ C MECC

GIULIANI DANIELE

5^ B MECC

ZANOLO MASSIMO

 

ECCO DI SEGUITO UNA SERIE DI PUNTI CHE E' NECESSARIO AVERE BEN CHIARI.

- LE ORE DI ALTERNANZA

    1.

A partire dall’anno scolastico 2018/2019, la nota Miur del 18 febbraio 2019 n. 3380 chiarisce in maniera definitiva le novità introdotte dalla legge di bilancio 2019 per l’attività di alternanza scuola lavoro prevista per le scuole secondarie di II grado dalla legge n. 107/2015.

Per quanto riguarda gli Istituti Tecnici, viene ridefinito l’ammontare MINIMO delle ore destinate ai percorsi in oggetto e precisamente NON INFERIORE a 150 ore nel secondo biennio e nell’ultimo anno del percorso di studi.

IL TETTO MASSIMO DELLE ORE VIENE CONCORDATO TRA IL TUTOR SCOLASTICO E IL TUTOR AZIENDALE.

  1. Rientrano nel monte ore anche quelle svolte nell'espletamento delle seguenti attività:
  • Lean Organization (16 ore), con libertà dei Consigli di Classe di svolgere l’attività al quarto o al quinto anno;
  • Corsi sicurezza base e medio rischio (12 ore);
  • Visite aziendali, incontri con esperti, partecipazione a progetti organizzati dalla scuola, ecc.
  1. La normativa ministeriale prevede che, agli studenti non ammessi alla classe successiva, non siano conteggiate le ore di stage svolte nell’anno scolastico non superato positivamente.

- LA SICUREZZA

  1. Gli studenti prima di iniziare il tirocinio devono aver svolto il corso base on-line sulla sicurezza di 4 ore e quello di 8 ore relativo al medio rischio. Le modalità organizzative del corso sul medio rischio sono decise dalla Commissione Alternanza Scuola-Lavoro.
  2. La normativa prevede che in ogni caso i corsi sulla sicurezza sono validi e computabili anche se lo studente al termine dell’anno risulta non promosso.

- LA SCELTA DELLA STRUTTURA

  1. Occorre ricordare agli studenti che non è possibile svolgere lo stage presso familiari e parenti in quanto al termine del tirocinio è previsto il rilascio di documento di valutazione dello studente da parte del soggetto ospitante che non sarebbe imparziale.

  2. Gli studenti possono proporre un'azienda con la quale hanno già preso contatto per svolgere l’attività di alternanza possibilmente pertinente con l’indirizzo di studio.

  3. Qualora entro un periodo ragionevole (inizio di marzo) gli alunni non abbiano avanzato proposte di alternanza, il Tutor si attiva per trovare una collocazione ai propri studenti. Se lo ritiene, il Tutor può iniziare anche prima del periodo indicato la fase di “collocamento” degli studenti.

- I DOCUMENTI

  1. Gli studenti consegnano la Scheda Informazioni al Tutor il quale ha il dovere di verificare che sia stata completata in tutte le sue parti, datata e sottoscritta, in modo chiaro e leggibile prima di inoltrarla alle referenti dell’alternanza (SE INCOMPLETA, LE REFERENTI RESTITUIRANNO IL DOCUMENTO AL TUTOR CHE DOVRA' PROVVEDERE ALLA COMPILAZIONE DI TUTTE LE INFORMAZIONI MANCANTI). Si invitano i Tutor a consegnare all'ufficio competente la documentazione almeno 8 giorni prima della data di inizio dello stage.

  2. Gli alunni NON devono iniziare uno stage prima che l’iter dei documenti sia stato completato (compilazione del Patto Formativo, compilazione del Documento Valutazione Rischi, sottoscrizione del Progetto Formativo e sottoscrizione da entrambe le parti della Convenzione). La scuola non risponde relativamente a stage iniziati senza attendere il completamento della procedura.

  3. Si ricorda che il Progetto Formativo è individuale e parte integrante della Convenzione e pertanto anche in presenza di una Convenzione già in essere (stipulata per altri studenti) è obbligatoria la redazione e la sottoscrizione del Progetto Formativo prima di iniziare lo stage.

- IL PERIODO/IL PROGETTO FORMATIVO

  1. Gli alunni svolgono l’alternanza nel periodo estivo. Lo svolgimento durante il corso dell’anno deve essere ritenuto un’eccezione.

  2. Le date indicate nel Progetto Formativo sono vincolanti, nel senso che lo stage non può iniziare prima della data indicata sui documenti e non deve protrarsi di oltre un mese rispetto alla data presunta di fine stage.

  3. Lo stage non può protrarsi oltre il 31 agosto di ciascun anno scolastico; qualora si preveda la prosecuzione oltre tale data, deve essere predisposto in tempo utile un nuovo Progetto Formativo.

 

Si illustra di seguito come utilizzare la modulistica che, una volta compilata, deve essere consegnata al Tutor Scolastico incaricato.

 

1) PER ATTIVARE LO STAGE

Si invitano i Tutor a consegnare all'ufficio competente la documentazione di attivazione, almeno 8 giorni prima della data di inizio dello stage.

A DOCUMENTAZIONE INCOMPLETA, LE REFERENTI RESTITUIRANNO I DOCUMENTI AL TUTOR CHE DOVRA' PROVVEDERE ALLA COMPILAZIONE DI TUTTE LE INFORMAZIONI MANCANTI. 

* Devono essere scaricati e compilati in ogni parte dallo Studente:

- la Scheda Informazioni (contenente le informazioni sullo studente e sulla struttura ospitante, datato e sottoscritto dallo studente e dal Tutor Scolastico incaricato);

- il Patto Formativo dello Studente (ovvero il modulo di adesione alle attività di ASL sottoscritto dal tirocinante e anche dai genitori);

* Devono essere scaricati e compilati in ogni parte dalla Struttura ospitante:

- il Documento di Valutazione dei Rischi (ovvero il DVR, modello che riassume i dati aziendali, i dati dello studente e le informazioni riferite alla sicurezza. Deve essere compilato per ogni allievo in stage e fatto pervenire alla scuola PRIMA dello stage, utilizzando il sopra riportato indirizzo di posta elettronica);

L’azienda ospitante deve obbligatoriamente avere un Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione (RSPP) così come previsto dal D. Lgs. 81/08. Va ricordato che le ditte individuali che non hanno lavoratori dipendenti non sono soggette all’obbligo di nominare un responsabile della sicurezza. In tal caso gli alunni non possono effettuare lo stage presso tali strutture.

 

2) PER INIZIARE LO STAGE

Solo dopo aver compilato e consegnato i tre documenti d'avvio al Tutor Scolastico, gli studenti, per iniziare lo stage, riceveranno successivamente i due documenti di partenza obbligatori sotto indicati. Questa documentazione è prodotta dalle referenti in doppia copia (una delle due copie di entrambi i documenti rimane alla ditta, l'altra va consegnata al Tutor Scolastico che a sua volta la consegna alla referente per archiviarla, NON SONO AMMESSE FOTOCOPIE O SCANSIONI, A MENO CHE LO STAGE NON SI SVOLGA IN ALTRA REGIONE):

- il Progetto Formativo e di Orientamento (ovvero un documento individuale prodotto inserendo i dati presi dalla Scheda Informazioni e sottoscritto dal Tirocinante, dal Tutor Scolastico e dal Tutor Aziendale);

- la Convenzione tra Istituzione Scolastica e Soggetto Ospitante (ovvero il documento prodotto inserendo i dati del D.S., i dati del Legale Rappresentante e sottoscritto da entrambe le parti).

 

3) AL TERMINE DELLO STAGE

SI RICORDA DI CONSEGNARE ALLE REFERENTI LA DOCUMENTAZIONE DI FINE STAGE IN TEMPI BREVI AL FINE DI CONSENTIRNE LA CERTIFICAZIONE E LA VALIDAZIONE DELLE ORE DI STAGE.

* Per la chiusura dello stage devono essere scaricati e compilati in ogni parte, dallo Studente e consegnati al Tutor Scolastico:

- il Questionario Studente (ovvero la scheda di valutazione che il Tirocinante compila per esprimere l'esperienza dello stage svolto: organizzazione di lavoro, capacità e competenze acquisite);

- il Registro delle presenze (ovvero il documento che giornalmente il Tirocinante e il Tutor Aziendale devono compilare, indicando: data, firma dello studente, firma del Tutor, ore svolte in giornata e, soprattutto, il totale delle ore. Se lo si desidera è possibile anche indicare le fasce orarie).

* Per la chiusura dello stage devono essere scaricati e compilati in ogni parte, dalla Struttura ospitante e fatti pervenire alla segreteria:

- la Certificazione del Credito (rilasciato dall’azienda ai fini del completamento del percorso, ovvero il documento finale che il Tutor Aziendale compila e sottoscrive: alunno, struttura ospitante, periodo di effettuazione, valutazione del Tirocinante);

- il Questionario del Tutor Aziendale (rilasciato dall’azienda ai fini del completamento del percorso; è il documento finale con un punteggio ottenuto che il Tutor Aziendale compila. Contiene fattori di valutazione con descrittori sintetici e gradi di valutazione);

Inoltre qualora lo studente riceva un contributo economico deve firmare la Dichiarazione di contributo libri da lasciare all'azienda al fine dell'inserimento della voce di costo nel proprio bilancio aziendale.

  

             PER INFORMAZIONI SULL'ALTERNANZA SCRIVERE AD alternanza@itdavinci.it

 

*Per le aziende interessate a conoscere gli elenchi dei maturandi rivolgersi al seguente contatto: segreteria.didattica@itdavinci.it

 

 Di seguito vengono resi disponibili i modelli per la documentazione degli stages.

 

PER I DOCENTI: A seguito della documentazione destinata solo ai PCTO, vengono resi disponibili anche DUE MODELLI da compilare per LA CERTIFICAZIONE dell'ESPERIENZA DIDATTICA Alternanza Scuola Lavoro sia per l'intera classe che per il singolo studente. La documentazione è disponibile in due formati.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.