Istituto Tecnico Statale Leonardo da Vinci - Via Aldo Moro 13, 28021 Borgomanero (NO)
Codice meccanografico: NOTF02000R - Codice fiscale: 82003670039 - Posta elettronica: notf02000r@istruzione.it

In occasione della fiera Expo Elettronica di Busto Arsizio (VA) che si è svolta sabato 20 e domenica 21 gennaio presso la struttura Malpensafiere, si è tenuta una sessione delle olimpiadi Robotiche organizzate da Makerslab in collaborazione con Blu Nautilus.

All'iniziativa hanno già partecipato 52 scuole e nel week-end del 20 e 21 gennaio è toccato a una rappresentanza dell'indirizzo di Elettronica ed Elettrotecnica cimentarsi nella competizione contro altri sette istituti:

– Istituto “C. Facchinetti” di Castellanza (VA)
– Istituto “L. Geymonat” di Tradate (VA)
– Istituto “A. Ponti” di Gallarate (VA)
– Istituto “Erasmo Da Rotterdam” di Bollate (MI)
– Istituto “Giulio Riva” di Saronno (VA)
– Istituto “Stanislao Cannizzaro” di Rho (MI)
– Istituto “Leonardo da Vinci” di Carate Brianza (MB)

Makerslab ha donato alla scuola un kit “BQ PrintBot Evolution” che consiste in un Robot da assemblare, funzionante tramite una scheda Arduino BT.

Con questo robot, che gli studenti hanno dovuto assemblare e programmare, si sono dovuti confrontare in diverse competizioni:

– Line Follower: i robot in autonomia, utilizzando dei sensori agli infrarossi, dovevano seguire un tracciato nero disegnato su una pista;

– Robo Calcio: i robot, pilotati tramite una App per Android, si sono sfidati in un torneo di calcetto;

– Mini Sumo: i robot, in autonomia, dovevano cercano l’avversario con sensori a ultrasuoni e spingerlo fuori dal ring;

– Robo Labirinto: i robot, in autonomia, dovevano percorrere un labirinto cercando l’uscita.

olimpiadi01

Primo giorno

Grande delusione nella prima prova, quando il robot, posizionato sulla linea da seguire, è uscito subito di pista. Al termine della prova, i test fatti al nostro tavolo rivelano che, purtroppo, uno dei tre sensori "inseguitori di linea" è difettoso. Immediata la sostituzione, ma ormai il "danno" è fatto.

Con un po' di preoccupazione ci si appresta a partecipare alla seconda prova, il Mini Sumo. Invece la prova viene superata brillantemente: tutti gli avversari vengono battuti a tempo di record!

Alle 14 siamo pronti a gareggiare al labirinto. Partono prima le altre scuole e quasi tutte non riescono a completare il percorso. Unica eccezione il robot del "Riva" che riesce a terminare in 1'08" segnando così il record per questa edizione delle Olimpiadi.
Ma tocca ora al nostro "Campione" che percorre il labirinto con precisione millimetrica segnando così, in un crescendo di entusiasmo, il nuovo record di 1'01"!

Infine chiude la giornata la sfida di calcio in cui le scuole vengono abbinate a due a due per formare delle squadre che devono partecipare a un mini torneo. Qui la programmazione ha scarso peso... si tratta di comandare i robot con lo smartphone e la cosa non è semplice... così come capire se abbiamo giocato bene oppure no...

Il video della prima giornata

Secondo Giorno

Le gare di oggi si svolgono in ordine differente: si parte perciò con il Robo Calcio. Per il risultato della gare vale quanto scritto relativamente al primo giorno...

Alle 12 appuntamento con il Mini Sumo. Gli avversari non hanno fatto grandi modifiche al software dei loro robot e il risultato finale non presenta sorprese. Unica variazione visibile e introdotta al comportamento del proprio robot è quella messa in atto dall'Istituto "Facchinetti" che, dopo la partenza, ha impostato la continua rotazione antioraria del proprio robot (ma, per regolamento, i robot non dovevano cercarsi?). Il nostro campione rimane agganciato all'altro in una sessione e i due danzano per tutti e tre i minuti, ma nelle altre due manches il risultato è a nostro favore.

Alle 14 nuova sfida al labirinto. La lotta è tra noi e il robot dell'Istituto "Riva" che, questa volta, ci batte sul filo di lana. Anche oggi i nostri due robot sono gli unici a superare la prova.

Alle 15.30 finalmente la possibilità di riscatto: ci si sfida al Line Follower. Il nuovo sensore lavora perfettamente e la bontà del codice di programmazione elaborato dai ragazzi e caricato nel robot si evidenzia nei risultati delle sfide che si concludono tutte a nostro favore.

Alle 16.30 arriva il momento delle premiazioni. Via via vengono chiamate tutte le scuole in ordine inverso di classifica... e l'emozione cresce. Arriva il momento del podio: "Terzo classificato il Leonardo da Vinci di..." attimi di suspance "...Carate Brianza".

Si fanno vicini i due gruppi di studenti delle scuole rimaste, ovvero noi e il "Riva".

Lo speaker annuncia "Vince l'edizione di Busto Arsizio delle Olimpiadi Robotiche 2018 l'istituto Riva". Urlo dei vincitori e un po' di delusione per noi... strette di mano... e il pensiero che va già oltre "...ma l'anno prossimo...".

Ci consoliamo un po' quando gli organizzatori ci lodano pubblicamente per l'ottimo risultato conseguito in considerazione del fatto che si trattava della nostra prima partecipazione.

Il video della seconda giornata

olimpiadi02